Quali sono le monete euro da collezione più rare?

In molti decidono di cimentarsi nel collezionismo di monete rare e, parecchi, ardiscono di focalizzarsi sugli euro a moneta, pezzi che spesso passano sotto mano senza lasciar traccia del loro valore secondario, la bassa tiratura e l’elevata domanda di mercato. In questo articolo vedremo in breve quali sono le monete da tenere in considerazione nel caso di una futura rivendita o qualora si decidesse di collezionare.

Centesimi di euro rari da collezione

Incominciamo la nostra rassegna con le monete più boicottate i centesimi, spesso oggetto di fastidio da parte di parecchi italiani costretti ad acquistare articoli il cui prezzo langue di 1 centesimo per arrivare a cifra pari. Ma proprio in questi termini, e se quel centesimo rifilato in cassa fosse il ricercatissimo centesimo difettoso?

Per difettoso intendiamo che, sul retro anziché comparire il consueto Castel del Monte, figura la Mole Antonelliana propria solitamente dei 2 centesimi. Il valore attuale stimato è di ben 2.500 euro, ma un collezionista sborsò in passato niente meno che 6.600 euro.

Fra gli altri tagli al disotto dell’euro che risultano rari menzioniamo i 5 centesimi del 2003 la cui tiratura è bassa e fa crescere il prezzo medio a 37 euro. Ma sarà necessario salire ai 2 euro o 1 euro per trovare altri pezzi rari da collezione che i collezionisti ricercano e di conseguenza pagano parecchio.

Monete da 1 e 2 euro più rare

Sebbene la tiratura non risulti bassa, esistono alcune monete la cui richiesta è continua e consente allora alla domanda di alzare i prezzi oltre gli standard. Parliamo in questi termini dei 2 euro finlandesi datati 2004. È questa una moneta commemorativa che malgrado una tiratura di circa un milione di pezzi viene venduta in media a 40 euro.

Altrimenti risultano invero domandate le seguenti monete da due euro commemorative: Belgio 2005, Germania 2006, Slovenia 2007, Lussemburgo 2010 e Olanda 2011, tutte valutate fra i 10 e i 20 euro circa. Valutazioni al di sotto di quest’ultimo ordine citato interessano altre monete da 2 euro che commemorano vari eventi. Ad esempio i 2 euro del 2013 per i 700 anni dalla nascita di Giovanni Boccaccio, i due euro del 2014 che celebrano i 450 anni dalla nascita di Galileo Galilei, o ancora quelli emessi nel medesimo anno per il 200esimo anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Per quanto concerne le monete da 1 euro, le più richieste sono quelle che fanno parte di cofanetti particolari giacché non vengono utilizzate per la commemorazione di eventi alla stregua dei centesimi. Tuttavia, per farsi un’idea più chiara basterà recarsi presso i siti web di numismatica e i negozi online per venire a conoscenza dell’andamento dei prezzi e delle nuove monete più ricercate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *