Ginnastica facciale anti-ruge: come eseguirla

Uno dei rimedi più naturali in assoluto contro l’insorgere dei segni dell’invecchiamento è rappresentato dalla ginnastica facciale anti-age, eseguita sotto una costanza giornaliera per un breve lasso di tempo. Grazie alla ginnastica facciale si potranno contrastare l’insorgere dei segni del tempo sotto un effetto duraturo senza ricorrere a rimedi invasivi.

Guida pratica all’allenamento

Nonostante l’invecchiamento cutaneo si dimostri una conseguenza biologica del tutto naturale la ginnastica facciale anti-age risulta particolarmente indicata a scopo preventivo, ritardando la comparsa degli inestetismi più visibili, in eventuale abbinamento a prodotti cosmetici ad alta qualità. La ginnastica facciale giornaliera e costante si dimostra in grado di esercitare effetti benefici in direzione della cute, confermati anche in sede di ricerca.

Odiernamente la ginnastica facciale anti-age viene impiegata nei processi  fisioterapici in riferimento soprattutto ai trattamenti anti-invecchiamento. L’allenamento facciale potrà essere eseguito per un solo minuto al giorno, rendendosi del tutto efficace e privo di effetti collaterali. La ginnastica facciale anti-age si adatta a qualsiasi soggetto, maggiormente indicata a partire dai 30 anni.

I diversi programmi di allenamento agiranno direttamente sui muscoli del viso volontari, esercitando un’azione di rassodamento degli zigomi e del contorno labbra. L’abbinamento dei prodotti cosmetici dovrà dimostrarsi preferibilmente delicato, sotto formulazioni naturali, a qualità mirata. Creme e gel potranno essere applicate in precedenza all’esercizio vero e proprio della ginnastica facciale anti-age. 

La ginnastica facciale anti-age prevede leggere pressioni e pizzicotti in direzione della pelle soprattutto nelle aree della fronte, del contorno occhi, degli zigomi, del contorno labbra e mento. Le linee delle righe dovranno essere distese e pizzicate verso l’esterno, esercitando una leggera pressione. La parte della bocca dovrà essere portata in una posizione di sorriso, massaggiando la cute verso l’alto.

In direzione del naso si dovrà ripetere la medesima operazione, distendendo la pelle verso l’esterno, esercitando una lieve pressione e pizzicotti, massaggiando il tutto verso l’alto. La ginnastica facciale anti-age si concentra anche in direzione delle tempie esercitando una pressione tramite i polpastrelli delle dita verso l’esterno, ripetendo l’operazione per almeno tre volte di seguito. Per rassodare la specifica zona delle labbra si dovranno utilizzare i polpastrelli dell’indice e del pollice, servendosi di pizzicotti e pressioni seguendo un angolo retto.

Al termine dell’allenamento si potrà massaggiare l’intera area del viso, dalla fronte, alle tempie, agli zigomi, naso, labbra e mento. A fine di poter ottenere risultati concreti e costanti nel tempo si dovrà praticare una corretta ginnastica facciale anti-age per 1 minuto ogni giorno della settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *