Come effettuare il calcolo della rata di un prestito

Quando si decide di servirsi di un prestito è necessario informarsi su quale possa essere l’entità della rata da versare poiché esso deve essere una spesa sostenibile per molto tempo e quindi è necessario valutare bene tutti i parametri in gioco.

Per questo motivo è possibile e consigliabile calcolare l’entità della rata che si andrà a pagare per essere certi di non andare incontro a sorprese e problemi economici che poi non si è in grado di affrontare e che potrebbero metterci in difficoltà.

Come si calcola la rata?

Per fare un calcolo affidabile della rata di un prestito è necessario conoscere l’importo della somma da richiedere, il valore del TAN ovvero del Tasso Annuo Nominale, il TAEG ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale e il numero totale delle rate da versare e la frequenza con cui versarle.

Le principali variabili che andranno ad incidere sull’importo della rata sono il TAN e il TAEG che dipendono dagli interessi applicati dall’ente erogatore del prestito e quindi la banca e dai costi complessivi del finanziamento che comprendono tutti gli esborsi da sostenere.

I costi aggiuntivi sono semplicemente i costi di gestione di apertura della pratica che sono necessari per far si che tutto venga gestito dall’assicurazione nel modo più opportuno e senza ulteriori problematiche aggiuntive.

Il mutuante, in questo modo, è in grado di calcolare la spesa che deve sostenere e decidere se scegliere una soluzione differente e più adatta a lui o se invece essere sicuro e tranquillo dell’investimento e della totale gestione che ne viene fatta.

Il parametro fondamentale tra i due da osservare è il TAEG poiché, a parità di TAN, la scelta migliore sarà il prestito con TAEG inferiore.

TAN e TAEG variano in base all’ente scelto poiché ogni banca ha una sua proposta ed inoltre, a seconda del numero di tasse, varierà importo e durata del mutuo con conseguente variazione anche di tutti gli altri parametri presi in considerazione.

Questo tipo di calcolo è possibile farlo anche su internet utilizzando uno dei tanti siti che propongono questa possibilità anche solo per avere un’idea della spesa che si andrà ad affrontare.

Bisogna fare molta attenzione e compilare tutte le voci presenti per non avere un calcolo approssimativo e non sbagliare ad inserire qualche importo e fare un calcolo errato che può farci fare considerazioni errate.

Ci sono molte possibilità e internet è sicuramente una di queste ma è sempre opportuno informarsi presso una banca e parlare magari della propria situazione con un operatore che sappia magari indicarvi quale sia la scelta migliore per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *