Carte prepagate Visa: quali sono, come scegliere le migliori e come attivarle

La Visa è la compagnia più famosa, insieme a Mastercard per i pagamenti elettronici: l’azienda tratta varie tipologie di carte, da quelle di credito a quelle di debito. Per carte di debito si intendono le prepagate, ovvero delle ricaricabili che permettono di versare una certa cifra di denaro senza preoccuparsi di spendere più di quel che possiamo.

Il problema delle carte di credito infatti, è che trattandosi di moneta virtuale, spesso non ci si rende conto della spesa effettiva, per poi stupirsi della cifra accumulata dopo il primo estratto conto!
Con la prepagata questo problema non sussiste, perché siamo noi a decidere a priori quale importo spendere.

Visa

La Visa è la carta più accettata al mondo, presente in 200 paesi, garantisce transazioni sicure e immediate. E’ stata la primissima azienda dedicata alle carte di credito, fin dal 1958, per questo è così conosciuta e sempre all’avanguardia. Oggi può offrire i suoi servizi su qualsiasi dispositivo, dai tablet agli smartphone, con metodi di pagamento sempre più veloci, come ad esempio il classico contactless.
Sul sito ufficiale sono spiegate tutte le tipologie di offerta, nonché i regolamenti della compagnia che regolano i trasferimenti di danaro tra esercenti, banche e privati.

Prepagate

Ormai ogni banca può offrire una carta di debito Visa. I costi possono variare, ma generalmente si aggirano su una cifra di 20 euro l’anno. Per avere prezzi precisi, è sufficiente affidarsi al proprio consulente finanziario.

Esistono diversi tipi di prepagata che variano in base alle necessità: per esempio se dobbiamo effettuare acquisti online sceglieremo una carta con codice identificativo, altrimenti senza se la utilizziamo solo per ritirare contanti.

Inutile dire che oggi quelle più in voga sono le prepagate che consentono di fare compere sul web. Le Visa infatti, non solo sono accettate in tutto il mondo reale, ma anche in quello virtuale.
Di seguito elenchiamo tre tra le carte più famose, tranquillamente attivabili presso gli sportelli delle proprie banche o sui siti delle compagnie.

  • Wirex – questa card tratta sia denaro reale che bitcoin. E’ attivabile sul sito ufficiale Wirex e permette di effettuare pagamenti in qualsiasi valuta. Ha un canone annuale di 1 euro e il costo di attivazione è di circa 17. E’ comoda perché permette di trasformare in bitcoin gli importi necessari

 

  • Postepay – la più conosciuta ed utilizzata fino ad oggi. Nata dalla collaborazione con Poste Italiane, non prevede alcun costo di canone. Con questa card puoi veramente fare di tutto: prelevare contanti fino a 250 euro, acquistare articoli sugli e-commerce, trasferire denaro ricaricando le carte da app e conto corrente online.

 

  • Widiba Maxi – Ha un canone annuale di 10 euro, ma la sua peculiarità è quella di poter permettere una ingente spesa, grazie al suo limite massimo di 10.000 euro al giorno!
    Ideale per i giovani, è realizzabile in un sacco di colori che vanno dal rosa al dorato, non è adatta alle aziende ed è priva del contactless ma è l’unica carta che non prevede costi di emissione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *